Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

I culurgiones sono una pasta ripiena tipica della cucina ogliastrina , elemento base della mia dieta per diversi mesi del 2009, periodo in cui, per lavoro, soggiornai a Lanusei. Poi sopraggiunse l'intolleranza al Lattosio e dovetti rinunciarci in quanto non avendo certezza sul tipo di formaggio impiegato è sempre un rischio ordinarli in ristorante. Il pecorino soprattutto se stagionato può essere consumato da noi intolleranti perché contiene una quantità molto bassa di lattosio. Al supermercato ne ho individuato una qualità che segnala l'assenza di lattosio nell'etichetta e ho scelto quella per i nostri culurgiones.

Ma ecco la ricetta:

Ingredienti

Per la pasta:

  • 300 g di farina 0
  • 1 cucchiaino di sale
  • Un bicchiere d'acqua calda
  • Olio evo (pochissimo, solo per inumidire le mani)


Per il ripieno:

  • 500g di patate
  • 150 g di pecorino sardo senza lattosio
  • 2 piccoli cipollotti freschi
  • Uno spicchio d'aglio
  • Una fogliolina di menta


Condimento:

  • Burro chiarificato senza lattosio
  • Salvia
Culurgiones ogliastrini
Culurgiones ogliastrini
Preparazione

Per la pasta:
Mischiate la farina e il sale, aggiungete a poco a poco l'acqua continuando a mescolare con una forchetta, appena la consistenza prende forma iniziate a impastare con le mani (un po' unte d'olio evo) per qualche minuto, fino a quando il panetto diventa omogeneo. Lasciate riposare l'impasto per almeno 30 minuti

Per il ripieno:

Lessate le patate in acqua salata, poi schiacciatele. In antichità le donne sarde usavano un arnese chiamato "streccapatata". Voi potete usare uno schiacciapatate moderno o, come ho fatto io una forchetta. Aggiungete alle patate:
- il pecorino sardo precedentemente grattugiato o ridotto in poltiglia
- i cipollotti e lo spicchio d'aglio precedentemente tritati e rosolati
- La fogliolina di menta tritata anch'essa tritata

Questo composto deve diventare omogeneo, potete amalgamato anche con l'aiuto delle vostre manine. Prima di utilizzarlo per i culurgiones lasciatelo raffreddare.

A questo punto arriva la parte divertente: stendete la pasta con una macchinetta tipo Imperia e ricavatene dei cerchietti con l'aiuto di un coppa pasta. Prendete nella mano sinistra uno dei cerchietti, ponete al centro un po' del composto appena preparato, chiudete il cerchietto con l'indice e il pollice della mano destra formando la tipica spiga o treccia, come mostrato nel video.

Lessate i culurgiones in acqua salata e poi conditeli con un po' di burro chiarificato senza lattosio e (se vi piace) servite con qualche fogliolina di salvia

Culurgiones ogliastrini
Tag(s) : #culurgiones, #ogliastra, #lattosiofree, #patate, #pecorinosardo

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: